Stemma Gonnosfanadiga

News P.A.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Ordinanza Sindacale n. 13 del 27.6.2017

IL SINDACO

Visto l’art. 54 del D. Lgs n. 267/2000;
Visto il T. U. delle leggi di pubblica sicurezza approvato con R.D. n. 773/1931;
Richiamata la propria Ordinanza n. 27 del 26.09.2012, per la quale è vietato il consumo di bevande alcoliche su tutte le aree pubbliche dell’intero territorio comunale, ad eccezione degli spazi concessi ai pubblici esercizi e di quelli appositamente allestiti per il consumo di pasti;
Considerato che nei giorni 1 e 2 luglio 2017 nel piazzale della Fiera Mercato si svolgeranno due spettacoli per i quali è prevista l’affluenza di numerosi spettatori;
Ritenuto che, per l’occasione, sia necessario adottare particolari misure di sicurezza a tutela dell’incolumità delle persone e del decoro urbano;
Ritenuto, pertanto, sussistenti i presupposti per l’adozione di un’ordinanza di carattere contingibile ed urgente al fine di prevenire pericoli all’incolumità pubblica;
Attesa la propria competenza all’adozione del presente atto, ai sensi del citato art. 54 del D. Lgs n. 267/2000;

ORDINA

per i giorni di sabato 1 e domenica 2 luglio 2017, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, nel piazzale della Fiera Mercato dell’Agricoltura e nelle strade adiacenti, quanto segue:
1) È VIETATA LA VENDITA PER ASPORTO DI BEVANDE
• ai titolari di posteggi autorizzati per la vendita e somministrazione di alimenti e bevande su area pubblica: nel dettaglio, alle suddette attività è consentita unicamente la mescita al banco delle bevande analcoliche, ad eccezione dell’acqua, esclusivamente in bicchieri di materiale infrangibile (plastica e carta); è escluso tassativamente il vetro;

per le medesime ragioni di sicurezza pubblica, all’interno delle aree sopra citate, È VIETATO IL POSSESSO E LA DETENZIONE DI BOTTIGLIE IN VETRO, LATTA O PLASTICA, O QUALUNQUE ALTRO TIPO DI CONTENITORE PER LIQUIDI, ad eccezione delle bottigliette in plastica (max 500 ml.) contenenti acqua, in quanto oggetti atti ad offendere o che comunque possono essere fonte di pericolo per la pubblica incolumità.
2) È VIETATO
• vendere, detenere o far uso di materiale esplodente o infiammabile di qualsiasi natura;

• vendere, detenere o far uso di oggetti contundenti di qualsiasi fattura o materiale (manganelli, martelletti, bastoni o simili;
• vendere, detenere o far uso di oggetti atti ad offendere o disturbare le persone (pistole ad aria compressa esplodenti pallini di gomma o plastica, contenitori atti a spruzzane acqua o altri liquidi di qualsiasi composizione, spray irritante, ecc.);
• vendere, detenere o far uso di trombe pneumatiche ad alta intensità acustica;
• detenere per il consumo bottiglie o contenitori di liquidi di qualunque forma, dimensione e materiale ad eccezione delle bottigliette (max 500 ml.) contenenti acqua;
• partecipare o assistere alle manifestazioni indossando zaini e borsoni.
I trasgressori saranno soggetti al pagamento di una sanzione da € 25,00 ad € 500,00. I prodotti oggetto della presente Ordinanza, se trovati, detenuti, usati o comunque in possesso durante il periodo indicato, saranno posti sotto sequestro ai sensi dell'art. 13 della legge 689/1981 e confiscati ai sensi del successivo art. 20.
Gli Ufficiali ed Agenti della Forza Pubblica sono incaricati dell’esecuzione della presente Ordinanza.

INFORMA

Che contro il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR Sardegna, competente per territorio, nel termine di sessanta giorni, oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da proporre entro 120 giorni. 

Download: Ordinanza Sindacale n. 13 del 27.6.17